Che cos’è la VIS

La VIS, Valutazione di Impatto sulla Salute, è lo studio che valuta l’eventuale effetto di un’opera sulla salute dei cittadini. Per le attività del cantiere della galleria geognostica de La Maddalena di Chiomonte, lo studio è condotto dal Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche - Sezione di Medicina del Lavoro dell’Università degli Studi di Torino, che ha stipulato una convenzione con TELT.

L’attività ha riguardato:

  • L’esame dei dati relativi al piano di monitoraggio delle componenti ambientali (PMA) e dei relativi indicatori di qualità, realizzato da TELT dal 2012, sotto la supervisione di ARPA Piemonte.
  • La raccolta di dati su eventi sanitari rilevanti al fine di definire lo stato di salute della popolazione residente nei comuni limitrofi prima dell’apertura del cantiere, in particolare Chiomonte, Gliaglione, Gravere e Susa.
Valutazione Impatto Salute: 5 passaggi

UN APPROCCIO SCIENTIFICO

La VIS documenta con dati scientifici che gli anni di cantiere per il tunnel geognostico di Chiomonte non hanno alterato lo stato dell’ambiente, non generando quindi alcuna condizione di impatto sulla salute dei cittadini.
I territori interessati dal cantiere di una grande opera infrastrutturale vengono monitorati in tutte le loro componenti ambientali e i dati raccolti sono incessantemente analizzati dall’equipe medica di fama internazionale di un’autorevole istituzione sanitaria pubblica: il Dipartimento di Scienze della Sanità Pubblica e Pediatriche, Sez. di Medicina del Lavoro dell’Università degli Studi di Torino.

UN MONITORAGGIO CONTINUO

I territori dei quattro comuni maggiormente interessati dalla presenza del cantiere, Chiomonte, Gravere, Giaglione e Susa, sono presidiati da 40 stazioni di monitoraggio continuo posizionate nel raggio di 15 km dall’area dei lavori con la funzione di prelevare periodicamente campioni di ciascuna della componenti ambientali individuate.
Inoltre, 26 stazioni di monitoraggio sono presenti nell’area di cantiere de La Maddalena e altri 21 punti di rilevamento sono dedicati al controllo delle acque sotterranee.
I controlli, eseguiti da TELT, sono validati da ARPA Piemonte per offrire ai cittadini ulteriori garanzie di affidabilità.

PRIMA, DURANTE E DOPO IL CANTIERE

L’equipe dell’Università di Torino dedicata alla VIS raccoglie e classifica i dati sanitari regionali stabilendo così lo stato di salute medio del territorio, prima dell’inizio dei lavori.
Quest’attività permette la comparazione dei dati e dello stato di salute dei cittadini prima, durante e dopo il cantiere.
L’indagine è stata svolta in continuo raccordo con i Comuni che nel periodo di analisi hanno avuto loro delegati negli incontri di aggiornamento del team.

OLTRE 62.000 MISURAZIONI

Parallelamente, l’equipe analizza i dati dei 62.870 monitoraggi eseguiti da TELT nelle aree interessate dal cantiere nell’arco dei lavori dal 2012 al 2016 sulle varie componenti relative a Atmosfera, Rumore, Vibrazioni, Amianto, Particolato atmosferico, Radiazioni, Acque superficiali e sotterranee.
Il Team procede inoltre all’analisi dei dati sanitari regionali sullo stato di salute del territorio nella fase “in corso d’opera”.

IL TERRITORIO È IN SALUTE

Raffrontando i dati sanitari territoriali con i dati regionali del periodo 2008-2014 non sono state riscontrate differenze dello stato di salute del territorio rispetto all’insieme della Regione Piemonte.
Per quanto riguarda il futuro, alla luce dei dati fin qui raccolti, non sono previste variazioni causate dalle attività del cantiere.
Per maggiore tranquillità dei cittadini le attività di monitoraggio del territorio e la raccolta dei dati sanitari proseguiranno anche per il periodo successivo alla chiusura del cantiere.