Piano di monitoraggio

In ottemperanza alle richieste degli Organi di Controllo è stato attivato un presidio ambientale che comprende un Piano di Monitoraggio Ambientale (PMA) esterno all’area di cantiere e un Piano di Gestione Ambientale (PGA).

In particolare l’obiettivo del PMA è:

  • accertare lo stato iniziale dell’ambiente;
  • controllare gli effetti in relazione alle attività di cantiere;
  • rilevare eventuali situazioni di anormalità o non conformità in rapporto all’idoneità ed efficacia delle misure di mitigazione di eventuali impatti ambientali;
  • verificare costantemente gli effetti del cantiere sullo stato ambientale rispetto alla situazione ante-operam.

Come prescritto dal CIPE - Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (prescrizione n°19 della Delibera 86/2010) per la galleria geognostica de La Maddalena di Chiomonte, è stato redatto un piano di monitoraggio ambientale (PMA) condiviso con ARPA Piemonte - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale e ISPRA - Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, approvato dal Ministero dell’Ambiente.

Il sistema integrato (PMA+PGA) ha previsto l’allestimento di una serie di punti di misura per il controllo ambientale dell’area di cantiere esterna al tunnel, con 26 stazioni di monitoraggio, e del territorio limitrofo compreso nell’arco di 15 km, con 40 stazioni di monitoraggio.

Monitoraggio TELT VIS