“BioBlitz” al Museo Archeologico di Chiomonte

Il Museo Archeologico di Chiomonte, in Val di Susa, ha aperto le porte ai cittadini in occasione di un “BioBlitz”, una giornata dedicata alla scoperta di fauna, flora e ambiente locale, organizzata domenica 14 luglio. 

I ricercatori dell’Università di Torino, guidati dalla prof. Simona Bonelli, che stanno conducendo studi sulla biodiversità locale, hanno accompagnato appassionati, famiglie e curiosi in un’esperienza di educazione naturalistica e scientifica, con un approfondimento su piante, farfalle e pipistrelli.

L’attività di studio sulla biodiversità dell’ateneo torinese ha il quartier generale proprio presso il Museo Archeologico di Chiomonte e qui gli studiosi hanno accolto i visitatori nei loro laboratori, coinvolgendo i cittadini attivamente nelle loro ricerche.

In mattinata, nel corso di un’escursione nelle aree limitrofe, i partecipanti hanno individuato e scoperto le caratteristiche di alcune specie oggetto di studio.

Nel pomeriggio, al Biodiversity Lab presso il museo si sono svolti laboratori didattici che hanno coinvolto i partecipanti per approfondire i temi accennati in campo.  

Il progetto Biodiversità, nato da una convenzione di collaborazione scientifica stipulata tra TELT l’Università di Torino, riguarda la salvaguardia delle moltissime specie animali e vegetali che vivono sul territorio della Val Clarea.